Anche ai piloti del GP piace il gelato italiano

Seguici sui social network

Il gelato alle nocciole piemontesi protagonista a Monte Carlo. foto: ©arvalens 2017

Principato di Monaco – Tra i molti vanti del “Made in Italy” a Monaco vi è il gelato artigianale, settore in crescita un po’ ovunque a livello internazionale e piccolo peccato di gola  a cui non rinunciano neppure i molti Vip e sportivi che frequentano la vita mondana e gli eventi del Principato. Ecco una foto (sotto) del brasiliano Felipe Massa, pilota di F1 della Williams a “La Gelateria” di Roberto Stampfl, in rue Grimaldi a pochi metri da piazza Santa Devota.

Monaco – Felipe Massa nella gelateria artigianale di rue Grimaldi

E chi passando nei pressi di Beausoleil (località francese confinante con Monte Carlo) in boulevard de France, non ha fatto neppure un pensierino ad un cono o una coppetta di Gelatorino, gelateria artigianale di Luca Tilli ed  Antonino Graglia?

Gusti classici come cioccolata, nocciola o crema (prediletti dagli italiani) oppure più eleborati, particolarmente amati dagli stranieri,  oppure senza latte, bio, dai nomi e gli ingredienti esotici, vegani, naturali. Il settore dell’agro-alimentare in generale, con la cantieristica navale, la moda, ecc., concorrono a dare risalto nel Principato di Aberto II, e quasi ovunque nel mondo, alla capacità imprenditoriale del nostro Paese mostrando, anche grazie a questo genere dolciario, ancora una volta l’interscambio esistente fra Monaco e la vicina Italia. “Abbiamo optato per il laboratorio a vista – spiegano a Gelatorino – con le tradizionali macchine verticali e con le macchine per la mantecazione a vista in modo tale che il gelato venga consumato fresco. Tra i nostri clienti, infatti, c’è chi attende che la lavorazione sia ultimata, per poterlo mangiare”.

 

Please follow and like us:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.