La Street Art di Kobra Conquista il Principato (fotogallery)

La Street Art di Kobra Conquista il PrincipatoYacht Club di Monaco: il Principe Alberto II dà il proprio tocco all'opera di Kobra, Ft ©arvalens

Il principe Alberto II dà il proprio tocco con la bomboletta di vernice spray e poi firma l’enorme tela di Kobra, artista di street art brasiliano. 

Il Sovrano del Paese conosciuto per il lusso e l’eleganza, ma anche per l’impegno nella salvaguardia dell’ambiente e degli oceani, non disdegna affatto la street art, l’arte di strada, fenomeno artistico sempre più diffuso a livello internazionale ed in costante evoluzione.

Lunedì 18 marzo 2019, alla presenza del Principe, il Direttore del Turismo e dei Congressi Guy Antognelli, e la Presidente dell’Associazione Brazil Monaco Project  Luciana De Montigny, hanno invitato Eduardo Kobra a “svelare” la sua gigantesca opera sul molo dello Yacht Club di Monaco di fronte alla stampa ed a molte personalità ed autorità, tra cui anche l’ambasciatore d’Italia nel Principato Cristiano Gallo (vedi nella fotogallery sotto).

La Street Art di Kobra Conquista il Principato
Sul Molo dello Yacht Club di Monaco l’opera di Kobra prende forma nei giorni precedenti al vernissage,Ft ©GMD

Il dipinto, dominato dai ghiacci polari sul mare azzurro, è stato offerto a Monaco dall’artista e verrà installato al Fort Antoine per essere visibile a tutti. Le strade della città dei Grimaldi, con molte opere di artisti internazionali a cielo aperto, si arricchiranno anche di questo contributo di street art proveniente dal Brasile.

(Vedi anche l’articolo sulla retrospettiva del celebre italo-brasiliano Alfredo Volpi ).

Kobra è nato nel 1976 a San Paolo del Brasile. I suoi affreschi si trovano nelle più grandi città del mondo e mettono in risalto tematiche come il salvataggio degli animali, il riscaldamento globale (come nella tela realizzata allo Yacht Club di Monaco) o la deforestazione. Kobra è conosciuto anche per i ritratti di personaggi famosi come Nelson Mandela, Gandhi, Bob Marley, Albert Einstein o Salvador Dalì.

Leggi anche: https://monacoitaliamagazine.net/big-brother-monaco-era-digitale-arte

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)