Principato di Monaco: Messa con Mascherine e Misure Transitorie nel Dopo Confinamento

Messa Chiesa Santa Devota Montecarlo Coronavirus Ft GMDMessa celebrata nella Chiesa di Santa Devota a Monaco (Condamine); Ft ©GMD

di Angela Valenti Durazzo

La Santa Messa è stata celebrata nelle Chiese e cappelle del Principato di Monaco nel primo fine settimana post-confinamento, quello del 9 e 10 maggio 2020 (il post confinamento progressivo ha avuto inizio a Monaco il 4 maggio).

I fedeli, riporta la pagina facebook della Diocesi di Monaco “sono stati attenti alle disposizioni e si sono attenuti alle istruzioni” aiutati in molti casi da volontari.

Le celebrazioni, dunque (dopo lo stop imposto dall’epidemia mondiale del Coronavirus) sono riprese nel week end ma con un numero massimo di fedeli consentiti per ogni Chiesa (40 nella Chiesa di Santa Devota, 100 in Cattedrale ecc.) ma con mascherina e distanziamento obbligatorio, senza scambiarsi il segno della pace, con utilizzo di nastro adesivo o corde per alternare l’utilizzo delle panche; con due persone per panca; con gel idroalcolico all’ingresso. Nonostante queste “regole” le celebrazioni sono state ugualmente toccanti e piene di significato religioso per i fedeli che vi si sono recati.

In ogni caso, si legge nel comunicato della Diocesi “la dispensa generale di assistere alla messa domenicale e ai precetti festivi, concessa dall’Arcivescovo di Monaco, resterà in vigore fino a quando alle persone più vulnerabili verrà raccomandata prudenza”. Infatti la Messa domenicale viene trasmessa sui social network e sul canale televisivo Monaco Info la domenica alle 11.

Principali Misure Adottate nelle Chiese Monegasche

Principato di Monaco: A Messa con Mascherine e Misure Transitorie nel Dopo Confinamento
Ft ©GMD

Nel Comunicato dell’Arcivescovo contenente una serie di disposizioni temporanee, ecco quelle principali: mascherine obbligatorie; segnaletica ed istruzioni poste all’ingresso di ogni Chiesa; una persona ogni 4 metri quadrati e un distanziamento sanitario di 1 metro e mezzo all’interno; distributori di gel idroalcolici per disinfettarsi le mani all’ingresso; entrata ed uscita dove possibile distinte perché i fedeli non si incrocino (a seconda della superficie della chiesa); regolamentazione del flusso dei fedeli soprattutto durante la Comunione; sanificazione dei locali.

Le Principali Misure Durante le Celebrazioni

Niente libretti; ogni microfono utilizzato da una sola persona durante le letture; niente segno della pace; Comunione ricevuta nelle mani da sacerdoti che oltre ad essersi disinfettati con gel idroalcolico sono dotati di mascherina.

Le stesse misure, recita il testo, sono applicate per battesimi, matrimoni e funerali.

Nel frattempo, ieri, lunedì, 11 maggio, giorno della riapertura parziale delle scuole nel Principato (per saperne di più LEGGI) i dati a Monaco non hanno evidenziato alcun nuovo caso positivo di Covid-19. Il Bilancio Sanitario del Principato resta quindi attualmente a 96 persone toccate dal Coronavirus.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)