Shimabuku, Prosegue la Mostra a Monaco“un incontro tra mare e terra”

Shimabuku nel Principato di Monaco “un incontro tra mare e terra”
Ft©MSGD

di Angela Valenti Durazzo – Prosegue la mostra dell’artista giapponese Shimabuku La sirena di 165 metri e altre storie (19 febbraio – 3 ottobre 2021) a Villa Paloma nel Principato di Monaco (Nouveau Musée National de Monaco-NMNM) a cura di Célia Bernasconi.

La Sirena lunga 165 metri e altre storie a Monte Carlo
“la leggenda della sirena è stata oggetto di una nuova traduzione realizzata da Dominique Salvo, professoressa di lingua monegasca e membro del Comitato nazionale delle tradizioni monegasche”; Ft©arvalens

Un titolo che incuriosisce come le opere ed i testi che puntellano il “viaggio” di questo artista nato a Kobe nel 1969 che attira con il suo linguaggio ironico e profondo.

Shimabuku e la Leggenda della Sirena dal Corpo Lungo 165 Metri

Il filo narrativo della mostra si snoda in circa 20 installazioni, film, sculture, fotografie realizzate nel corso degli ultimi trenta anni ed ha origine da una leggenda medievale giapponese che racconta la storia di una sirena dal corpo lungo 165 metri, che il 14 aprile del 1222, si narra, si sia arenata sulla spiaggia di Fukuoka, nel sud del Giappone.  Una leggenda che nella mostra viene riletta “anche da vari autori invitati a loro volta ad appropriarsi di questa storia”. 

Shimabuku nel Principato di Monaco “un incontro tra mare e terra”
Ft©arvalens

La sirena di 165 metri e altre storie – spiega una nota – racconta le avventure dell’artista viaggiatore e i suoi incontri mentre si abbandona alla corrente, girovagando dal suo nativo Giappone, al Principato di Monaco passando per il Brasile, l’Australia e molti altri paesi”. 

La più Alta del Principato

Una mostra da guardare e da “capire” dunque, densa di incontri poetici ma anche di soggetti ironici. Ed il “viaggio” artistico ed umano di Shimabuku non lascia infatti indifferente lo spettatore grazie ad opere che stupiscono ed incuriosiscono come l’Uovo in cioccolato, con sirena incisa, prodotto a Marsiglia da un disegno di Shimabuku nel 1999; o la Fougasse tradizionale a forma di sirena in scala 1:100 della Maison Costa, pasticceria monegasca fondata nel 1964. Oppure opere come La donna più alta di Monaco (stampa su carta fotosensibile Courtesy dell’artista e Air de Paris, Romainville). 

Shimabuku nel Principato di Monaco “un incontro tra mare e terra”
Ft©arvalens

Facendo eco alla storia della sirena di 165 metri – si legge ancora – Shimabuku ha desiderato invitare la donna più alta di Monaco a partecipare alla mostra. Nel mese di settembre 2020, il NMNM ha diffuso il seguente annuncio: Per la mostra La sirena di 165 metri e altre storie, che sarà presentata alla Villa Paloma , il Nouveau Musée National de Monaco e l’artista Shimabuku cercano la donna più alta del Principato per realizzare una sua impronta su carta fotosensibile…La persona più alta ad aver risposto misura 1,90m e lavora come impiegata al Comune di Monaco. Shimabuku ha realizzato un’impronta del suo corpo su carta fotosensibile qualche giorno prima dell’apertura della mostra”. 

Shimabuku nel Principato di Monaco “un incontro tra mare e terra”
Shimabuku: fotografia con stivali da pioggia; Ft©arvalens

Ma a tenere viva l’attenzione del pubblico durante il percorso espositivo a Villa Paloma sono anche opere come La Fotografia con stivali da pioggia, realizzata nel 2011 o il Neon Fish & Chips di Shimabuku , 2006, appartenente alla Collezione Nuovo Museo Nazionale di Monaco.

Pesce e Patate– spiega l’autore – un incontro tra mare e terra. Le insegne dei Fish & Chips costellano le cittadine inglesi, dandomi l’impressione che le cittadine stesse trabocchino di poesia semplice e bella. Un giorno ho voluto preparare una mia versione del Fish & Chips. E così a Liverpool ho girato un film su una patata che nuota per andare incontro a un pesce”. 

Shimabuku nel Principato di Monaco “un incontro tra mare e terra”
Ft©arvalens

Infine l’esposizione ci riserva un’altra “perla”: “la leggenda della sirena per la mostra monegasca è stata oggetto di una nuova traduzione realizzata da Dominique Salvo, professoressa di lingua monegasca e membro del Comitato nazionale delle tradizioni monegasche”. Il testo è stato inciso e dipinto in lettere rosse su pietra di travertino. 

Conferenza stampa al Nuovo Museo Nazionale di Monaco - Villa Paloma
Un momento della conferenza stampa, alla presenza di Shimabuku, della mostra monegasca “La Sirena di 165 metri e altre storie”; Ft©arvalens

Su Alcune Mostre da Visitare in Estate a Monaco Guarda Anche:

Collezioni di Fumetti in Mostra a Monte Carlo

Gioielli di Artisti in Mostra di Estate

Alberto Giacometti al Grimaldi Forum

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Contact Us

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)