Stress da Rientro dalle Vacanze: Ma nella Riviera ed in Costa Azzurra l’ “Estate” Non è Ancora Finita

Stress da Rientro dalle Vacanze: Ma nella Riviera ed in Costa Azzurra l' "Estate" Non è Ancora Finita, Ft. Mohamed AjufaanFt. Mohamed Ajufaan

di Angela Valenti Durazzo – Il rientro dalle vacanze e l’inevitabile momento di disagio (di cui soffre circa 1 persona su 10) che accompagna la ripresa delle attività di tutti i giorni. Un problema determinato spesso da un passaggio repentino dalle passeggiate nel verde all’ambiente chiuso dell’ufficio; dalle spiagge assolate alla luce artificiale del luogo di lavoro e ad un clima che via via si fa più grigio; da una dimensione sociale e dalle vacanze in gruppo, a frequentazioni forzatamente più limitate. E poi a casa si riparte con le levatacce al mattino, con il passaggio dal relax alle responsabilità, eccetera.

La vacanza dunque è vissuta come una sorta di “oasi” per il fisico e per la mente, anche se in molte zone, fra queste la Riviera ligure, Il Principato di Monaco, La Costa Azzurra il clima temperato, le frequenti giornate di sole, gli eventi e le molte possibili attività sociali, possono in alcuni casi attutire, per coloro che hanno la fortuna di risiedervi, la sensazione di fastidio che si prova al rientro dalle ferie. Abbiamo intervistato sull’argomento Massimo Felici, psicologo e psicoterapeuta di Nizza

Dottor Felici cosa è esattamente lo stress da rientro?

Per prima cosa bisogna precisare che è un disagio e non una patologia. Una forma di stress da cambiamento, di cui si parla soprattutto da una decina d’anni a questa parte, che tutti noi viviamo in qualche misura rientrando nel traffico, nella vita vorticosa, riprendendo le nostre abitudini; Questo problema può comportare ansia, tensione, nervosismo, leggera depressione.

E come affrontarlo al meglio?

Bisogna evitare gli stacchi bruschi che sono sempre difficili da gestire e che possono determinare effetti neurovegetativi maggiori. Ci sono una serie di contromisure da mettere in pratica per evitare lo stress da rientro: tornare a casa qualche giorno prima rispetto alla ripresa lavorativa e soprattutto scolastica; una volta rientrati cercare nei limiti del possibile di prendersela un pochino più con calma; fare attività fisica negli spazi che il lavoro o le attività domestiche lasciano; mangiare con positività e con un corretto regime; cercare di stare all’aria aperta, concedersi qualche sfizio in più, il caffè o una serata con gli amici. E anche, se ne abbiamo le possibilità, programmare qualche week end. E’ importante anche ricordare gli effetti positivi delle ferie. L’on/off  – e della vacanza se ne riparla l’anno prossimo – va in ogni caso evitato. Le vacanze di Natale, infatti, anche se arrivano dopo qualche mese, sono vissute diversamente perché normalmente le si trascorre in famiglia. Sarebbe consigliabile, se si può, fare dei piccoli stacchi durante l’anno.

Lo stress da rientro può nascondere anche un’insoddisfazione verso la propria quotidianità?

Per stare bene conta lo stato d’animo con cui si affronta la vacanza, che deve essere considerata solo come una delle fasi della vita. Dobbiamo viverla come una pausa del nostro anno di lavoro e come un’occasione per capire chi siamo e prendere magari anche qualche decisione importante. La vacanza è un momento di ricarica nel quale domandarsi “che lavoro faccio?” o pensare alle nostre relazioni affettive. Non stare quindi esclusivamente a rosolarsi al sole ma approfittare per provare a ritrovarsi. Comunque è sbagliato affrontare la vacanza dicendo “sono nel paradiso terrestre e adesso devo tornare sulla terra”. Psicologicamente vi è il rischio di dare una connotazione troppo positiva da una parte e negativa dall’altra.

E la nostra Riviera , tra Italia e Francia, ci rende più facile evitare la sindrome post vacanze?

Qui é un luogo di vacanza, e dove si vive bene, conosciuto in tutto il mondo. Le grandi città invece, sono una sorta di frullatore. Si ricomincia a camminare, a vedersela con il traffico e le code…certamente a Nizza e nelle località vicine tutto è più soft, è un atterraggio morbido. Mi prendo un caffè sul lungo mare, mi faccio un giro in bicicletta, predo un po’ di sole anche in autunno ed in inverno. In questo senso siamo privilegiati.

Sulla Riviera Ligure di Ponente e le sue spiagge leggi anche:

https://monacoitaliamagazine.net/vacanze-2017-alla-ricerca-della-spiaggia-sostenibile

Stress da Rientro dalle Vacanze: Ma nella Riviera ed in Costa Azzurra l' "Estate" Non è Ancora Finita

Ft.arvalens

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

 
Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)