A Ventimiglia, Antica Albintimilium, Terme e Teatro Romano in 3D

A Ventimiglia, l'Antica Albintimilium, Terme e Teatro Romano in 3D

L’area archeologica a Ventimiglia, l’antica Albintimilium, richiamo storico che sorge nelle vicinanze della Francia, mostrata per la prima volta dalle affascinanti ricostruzioni in 3D delle antiche terme e del teatro romano (visitabili sul sito web http://nervia.beniculturali.it).

Un’immersione nella storia di questo territorio e una ricostruzione digitale realizzata (grazie alle competenze di ETT) “partendo dal rilievo dei resti archeologici ancora presenti” e “riproducendo fedelmente gli ambienti e le texture murarie” che è stata illustrata alla stampa ieri, venerdì 19 giugno 2020.

Il viaggio nel passato di questa parte di Liguria ha permesso fra l’altro di aggiornare gli studi scientifici finora effettuati sugli scavi ai quali si aggiungerà, nei prossimi mesi, il completamento della nuova segnaletica e cartellonistica e un allestimento multimediale nell’area del sottopasso.

La realizzazione dei due video 3D, è seguita a due anni di lavoro di revisione dei vecchi scavi e rilievi che ha coinvolto il professor Giorgio Baratti dell’Università di Torino ed il professor Furio Sacchi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, assieme ai loro collaboratori Chiara Bozzi, Ilaria Sanmartino e Antonio dell’Acqua. Il team di studiosi ha elaborato le rigorose ipotesi ricostruttive sotto la direzione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio. 

Il teatro fu costruito tra il II e il III secolo d.C., è realizzato in pietra della Turbie (località francese) era in grado di contenere 1500/2000 spettatori ed è uno dei meglio conservati dell’Italia settentrionale.

A Ventimiglia, l'Antica Albintimilium, Terme e Teatro Romano in 3D

Cinema al Teatro Romano Questa Estate

“La presentazione odierna – si legge in una nota – intende restituire alla cittadinanza ed agli studiosi i primi interventi realizzati nell’ambito del progetto Valorizzazione degli edifici pubblici dell’Area archeologica della città antica di Albintimilium, in corso di realizzazione grazie ad un finanziamento Art-Bonus, erogato al Comune di Ventimiglia (che è ente co-finanziatore) da parte della Fondazione Compagnia di San Paolo di Torino. Il Sostegno avviene nell’ambito del bando “Luoghi della Cultura” attraverso il quale la fondazione desidera contribuire al rafforzamento del ruolo che il patrimonio culturale riveste per le comunità di riferimento, riconoscendo in esso un asse portante della ricchezza e dell’attrattività del nostro Paese e un elemento identitario per lo sviluppo del territorio”. 

Infine grazie alla collaborazione fra MIBACT – Direzione Regionale Musei Liguria e Comune di Ventimiglia e al nuovo accordo quadriennale firmato dalle due istituzioni in questi giorni per la valorizzazione e fruizione del teatro romano di Albintimilium, il Teatro romano, che si trova in località Nervia, accoglierà nuovamente il pubblico in occasione delle serate dedicate al cinema e alla proiezione di film legati all’archeologia.

Il calendario verrà reso noto prossimamente e l’accesso al teatro avverrà, previo prenotazione, nel rispetto delle normative di sicurezza, dando un contributo, in questa zona, alla ripartenza dopo il difficile lockdown determinato dalla crisi sanitaria globale del Covid-19.

Guarda Anche:

Taglio del Nastro per la Riapertura del Teatro Romano di Ventimiglia

Coronavirus: Riaprono il Museo dei Balzi Rossi e l’Area Archeologica di Nervia

Il Principe Alberto di Monaco all’Inaugurazione del “Nuovo” Museo dei Balzi Rossi

La Donna del Caviglione ed il suo “Diadema” di Conchiglie al Museo dei Balzi Rossi

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

er Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)