I Tamburi a Cornice dei Tammurrianti Concludono la Stagione della Dante Monaco

I Tamburi a Cornice dei Tammurrianti Concludono la Stagione della Dante Monaco"Applausi entusiastici per Emidio Ausiello, Michele Maione, accompagnati da Andrea ed Enzo Esposito in una serata che ha coniugato la tradizione dei tamburi a cornice del Centro e Sud d’Italia con la musica elettronica"; Ft.©Andrea Cabiale

Lo Spettacolo dei «Tammurrianti World Project» ha coinvolto e conquistato al Théâtre des Variétés il pubblico della Dante Monaco e le numerose personalità presenti. Applausi entusiastici per Emidio Ausiello, Michele Maione, accompagnati da Andrea ed Enzo Esposito in una serata che ha coniugato la tradizione dei tamburi a cornice del Centro e Sud d’Italia con la musica elettronica (LEGGI ARTICOLO).

I Tamburi a Cornice: “Una cultura millenaria che attraversa i luoghi del mondo”

I Tamburi a Cornice dei Tammurrianti Concludono la Stagione della Dante Monaco
Ft.©Andrea Cabiale

Il tamburo a cornice non è un semplice strumento a percussione, ma rappresenta una cultura millenaria che attraversa i luoghi del mondo – ha spiegato introducendo il concerto il percussionista partenopeo Michele Maione – Non c’è paese al mondo infatti che non abbia i suoi tamburi a cornice tipici: dal pandeiro brasiliano, al daf dell’Iran e al bendir marocchino fino ad arrivare alla tammorra e al tamburello, i quali appartengono alla nostra cultura tradizionale. Quello che cerchiamo di fare tramite il nostro progetto didattico legato alla musica, è di tracciare un filo rosso attraverso tutte queste culture e anche attraverso il tempo. Prendiamo in prestito i linguaggi del passato, ma soprattutto ci teniamo a vivere quello che è il presente. Per questo sul palco abbiamo sintetizzatori, strumenti elettrici, insieme agli strumenti antichi come possono essere un mandolino o la tammorra”. 

Tamburi a Cornice dei Tammurrianti Concludono la Stagione della Dante Monaco
Emidio Ausiello e Michele Maione; Ft©arvalens

Il Concerto «Tammurrianti World Project» ha degnamente concluso la stagione 2020-2021 della Dante Monaco, che nonostante le limitazioni anti Covid-19 è stata densa di eventi e di ospiti eccellenti. Tra questi il 21 ottobre 2020 si è svolto il concerto «Rinascita» alla presenza di S.A.S. il Principe Alberto di Monaco, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo diretta dal Presidente della Dante, il Maestro Gianluigi Gelmetti, seguito dalla Conferenza di Jacopo Veneziani «Raffaello nascosto» il 30 novembre 2020 per celebrare i 500 anni della scomparsa del grande pittore. Il 6 gennaio 2021 ha avuto luogo il concerto in onore del compositore scomparso da poco, Ennio Morricone diretto da Andrea Albertini insieme all’Ensemble “Le Muse”dal titolo «Ennio Morricone, Genio e Regolatezza»  (LEGGI ARTICOLO) e il 3 febbraio è stato presentato «Il Suono del Vento. L’Arte del Fischio» della fischiatrice melodica Elena Somarè.

Protagonista a Monte Carlo la Musica del Sud Italia
Ft.©Andrea Cabiale

Al termine di questi eventi, nell’ambito del 700esimo anniversario delle celebrazioni dantesche, il 25 marzo e il 19 maggio 2021, il pubblico ha potuto assistere ai recital concerto «Iter Amoris» (LEGGI ARTICOLO) e «Aspettando il Paradiso» (LEGGI ARTICOLO), ideati e interpretati dal grande Pietro Conversano

Le incredibili possibilità tecniche e timbriche delle percussioni

Gran finale, dunque, martedì scorso con i Tammurrianti World Project, che hanno mostrato, in un susseguirsi di musiche tumultuose, canzoni d’autore e persino una dolce ninna nanna, le incredibili possibilità tecniche e timbriche delle percussioni, alternando persino più di dieci tamburi a cornice di diverse grandezze e tipologie (vedi foto). Evidenziando anche come nuove alchimie altrettanto inaspettate e innovative possano nascere da rielaborazioni e contaminazioni con altri ritmi: dalla musica tradizionale, al jazz, dalla canzone d’autore, al rap e alla musica elettronica.

Sul palco del Théâtre des Variétés il crescendo di musica suonata, cantata e ballata ha trovato infine il suo acme in una tarantella interpretata in chiave moderna, dove la gestualità e il ritmo hanno coinvolto tutti gli spettatori in un ritmo trascinante ed appassionato.

Il Ritmo dei Tamburi a Cornice dei Tammurrianti Conclude la Stagione della Dante Monaco
“Tammurrianti World Project” nel Principato di Monaco per la Dante Alighieri; Ft©arvalens

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)