Italiani all’Estero – Intervista a Francesca Boschieri Centurione, Genovese a Londra e Nuova Presidentessa degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury

Italiani all'Estero - Intervista a Francesca Boschieri Centurione, Genovese a Londra e Nuova Presidentessa degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury
Francesca Boschieri Centurione, illustra alcuni progetti che l'Associazione degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury intende portare avanti in futuro.

di Angela Valenti Durazzo – Francesca Boschieri Centurione, genovese che dal 2006 vive a Londra, scrittrice, Ambasciatrice di Genova nel mondo spesso impegnata in eventi culturali sia in Italia che all’estero, è la nuova presidentessa dall’ottobre del 2022 dell’Associazione degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury, il paradiso naturalistico e storico che sorge sul promontorio di Capo Mortola (Ventimiglia) a pochi chilometri dal confine italo-francese, contribuendo a tramandare il nome del grande inglese Thomas Hanbury e della sua famiglia.

Italiani all'Estero - Intervista a Francesca Boschieri Centurione, Genovese a Londra e Nuova Presidentessa degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury

I Giardini Botanici Hanbury si affacciano sul mare di questo suggestivo angolo dell’estremo ponente ligure, nei pressi del confine tra Italia e Francia; Ft©Alessandro Bartoli.

Thomas e il fratello Daniel vollero che i giardini, che si estendono su una superficie di 18 ettari, fossero coltivati con piante provenienti da tutto il mondo, da quelle tropicali e subtropicali alla macchia mediterranea. E da allora la fama e i visitatori illustri, fra cui la Regina Vittoria d’Inghilterra (sulla famiglia Reale a Bordighera e nel Ponente Ligure LEGGI) , l’Imperatore Federico di Prussia, Winston Churchill, si sono susseguiti in questo luogo ameno richiamati, fra le altre, dalle collezioni di piante sudafricane, americane, australiane.

La passione naturalistica della famiglia inglese ha fatto dunque sì che prendessero forma dal 1867 i giardini che attualmente – dopo un periodo di difficoltà e degrado causati dalle vicende belliche e dopo la gestione affidata all’Istituto Internazionale di Studi Liguri –  sono dati in concessione all’Università di Genova (guarda sul SITO). 

Ma cosa può spingere, a parte gli aspetti paesaggistici e la bellezza della villa Hanbury, i visitatori italiani e stranieri a recarsi nella nostra epoca in questo gioiello botanico d’altri tempi? Lo abbiamo chiesto a Francesca Boschieri Centurione

“Innanzitutto dobbiamo partire dal presupposto che noi siamo le nostre radici – ci ha spiegato la neo presidentessa – Siamo collegati al nostro territorio e proteggerlo significa proteggere anche un’eredità culturale. Un giardino è un fatto spirituale e per capirlo e collaborare a salvaguardarlo occorre avere conoscenza dell’umanità e generosità di pensiero”.

Italiani all'Estero - Intervista a Francesca Boschieri Centurione, Genovese a Londra e Nuova Presidentessa degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury

Nei Giardini Botanici Hanbury vi sono piante provenienti da tutto il mondo, da quelle tropicali e subtropicali alla macchia mediterranea; Ft©Alessandro Bartoli

La vostra associazione vanta da sempre la presenza di nomi illustri del mondo culturale

Sìe questo mi lusinga molto. A passarmi il testimone alla guida degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury è stato infatti Alain Elkann, il quale a sua volta è stato preceduto dagli scomparsi Boris Biancheri Chiappori e Gian Lupo Osti, personalità di grande spicco capaci anche di raccordare le diverse anime di questo lembo di Liguria di ponente. Nel consiglio direttivo dell’associazione vi sono inoltre molte personalità fra cui lady Carolyn Hanbury, discendente di Thomas.

E sulla base di queste premesse quali sono le iniziative di valorizzazione e promozione che avete in mente di realizzare?

Oltre alle conferenze, ai concerti, agli intrattenimenti in giardino, agli “afternoon tea in villa”, mi prefiggo con la buona stagione di lanciare una rassegna dedicata alle “donne giardiniere” (imperatrici, botaniche, alchimiste etc.). Vorrei, inoltre, che i Giardini Botanici Hanbury diventassero un luogo di “salotto” dove creare amicizia e legami ancora più saldi con tutti. Anche con i vicini amici francesi e monegaschi che hanno a loro volta bellissimi giardini, parchi e piante. Ma vorrei che anche chi abita in Liguria recuperasse il piacere della gita fuori porta e delle piccole gioie trascorrendo un po’ di tempo nel parco.

E riguardo agli inglesi, frequentatori assidui nella stagione invernale tra Ottocento e Novecento di questi luoghi?

Si dice che non c’è un inglese senza un giardino dentro o fuori di lui. Quindi è importante tenere vivo questo legame. Inoltre ho lanciato  una mappatura delle ville inglesi, che sarà presentata in primavera a Londra e nella villa Hanbury, la quale sarà inserita ovviamente nel percorso. Queste iniziative ci consentiranno anche di tessere e mantenere relazioni di amicizia con i discendenti inglesi ancora presenti in Liguria. Gli inglesi tra ‘800 e ‘900, infatti, giungevano nella Riviera in inverno ma non solo per godere del clima temperato e della bellezza della vegetazione, anche per portare avanti iniziative scientifiche e catalogazioni della natura a vantaggio di tutti. Vi sono una serie di grandi studi che nascono in quell’epoca in collegamento con il Regno Unito. Anche Clarence Bicknell, giunto insieme a molti altri in questa parte di Liguria, darà un importante contributo (LEGGI L’ARTICOLO). Catalogare e riprodurre sui propri quaderni le specie botaniche valeva, per molti di questi uomini, un viaggio nella nostra regione. Lo spirito per cui si viaggiava poteva essere rappresentato anche dal richiamo di una pianta o di un fiore.

Una lezione, quella del valore e della salvaguardia della natura, che anche la recente pandemia sembra averci insegnato

Forse quello di cui ci siamo resi conto dopo il difficile periodo attraversato è che un giardino ci può salvare. Quindi, in senso generale, dobbiamo coltivare il nostro giardino, recuperando la qualità del dare importanza ai gesti ordinari che hanno un valore spirituale.

Italiani all'Estero - Intervista a Francesca Boschieri Centurione, Genovese a Londra e Nuova Presidentessa degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury

Ft©Alessandro Bartoli

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

 

 

Contact Us

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)