ACCORDO FRA MONACO E L’ITALIA PER LA CREAZIONE DI UN MAGISTRATO DI COLLEGAMENTO

Seguici sui social network

Da sinistra a destra: Philippe Narmino, Direttore dei Servizi Giudiziari, Cristiano Gallo, Ambasciatore d'Italia a Monaco e Gilles Tonelli, Ministro per le Relazioni e la Cooperazione internazionale - foto©Charly Gallo Direction de la Communication

Gilles Tonelli, Ministro delle Relazioni Estere e della Cooperazione del Principato e Cristiano Gallo, Ambasciatore d’Italia a Monaco hanno siglato, alla presenza di Philippe Narmino, Direttore dei servizi giudiziari, un accordo tra i due Paesi relativo all’introduzione della figura di un “Magistrato di collegamento”designato dalle autorità italiane presso le autorità monegasche. L’accordo bilaterale ha lo scopo di facilitare la cooperazione giudiziaria fra i due Stati, migliorare la conoscenza reciproca dei sistemi giuridici e giudiziari di Italia e Principato di Monaco; velocizzare e rendere più efficaci le procedure di cooperazione giudiziaria, sia nel settore penale che civile.

“Il Principato di Monaco e l’Italia – si legge nel comunicato diffuso in occasione dell’accordo – si sono impegnati ad attivare il meccanismo del Magistrato di collegamento, funzione che verrà assolta da un magistrato italiano che si occuperà in particolare dell’applicazione delle Convenzioni internazionali in materia penale e civile di cui l’Italia ed il Principato di Monaco sono Parti contraenti, assicurerà la buona forma delle rogatorie e ne faciliterà la loro trasmissione ed esecuzione ed infine faciliterà lo scambio di informazioni e di dati per favorire la reciproca conoscenza dei rispettivi sistemi giudiziari”.

 

 

Please follow and like us:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.