Coronavirus, da Mezzanotte anche nel Principato di Monaco il Confinamento nella Propria Casa

Coronavirus, da Mezzanotte anche a Monaco il Confinamento a CasaRue Grimaldi, a pochi metri del Porto di Monaco e dalla celebre curva di Santa Devota, alle 19,50 di stasera, poco prima dell'annuncio delle nuove misure per contenere il coronavirus da parte del Principe Alberto di Monaco; Ft©MD

di Angela Valenti Durazzo

Martedì 17 Marzo 2020 – Il Principe Alberto II ha informato la popolazione questa sera, in un discorso andato in onda sull’emittente televisiva Monaco Info alle 20, sulle nuove misure per arginare il Covid-19.

Rivolgendosi a compatrioti, residenti e dipendenti, dopo avere ricordato che “stiamo entrando in una fase di contenimento del virus come nelle regioni vicine” e che quest’ultimo “non circola da solo ma sono i movimenti delle persone che favoriscono la sua propagazione” ha annunciato le “misure necessarie ed indispensabili” per lottare contro questa epidemia che riguardano il confinamento della popolazione nella propria abitazione anche a Monaco fino a nuovo avviso.

In sintesi a partire già da questa mezzanotte, le uscite nel piccolo e cosmopolita Regno di 2 chilometri quadrati dovranno limitarsi strettamente all’essenziale: alla salute e alla spesa alimentare (se si escludono ovviamente le attività lavorative necessarie). Niente riunioni ed attività di gruppo, è prevista la chiusura di cantieri, i dipendenti dovranno ricorrere al telelavoro, per quanto possibile,  mentre il governo del Principe sarà accanto ad imprenditori, datori di lavoro e dipendenti per garantire che l’impatto economico determinato da questa situazione sia il più limitato possibile.

Il discorso integrale del Principe Alberto è disponibile sulla pagina Facebook del Palais Princier

Ma stasera, martedì, già prima dell’annuncio di Alberto di Monaco che ha fatto seguito ai provvedimenti restrittivi per arginare il Covid-19 presi prima in Italia e dopo in Francia (annuncio preceduto nei giorni scorsi dalla corsa ai supermercati) la città si presentava con un aspetto davvero inimmaginabile per la Monaco del lusso, della vita mondana e degli esclusivi locali notturni. Poche persone sul Port Hercule con l’eccezione di qualcuno che faceva jogging o di ritorno dal supermercato, di qualche raro passante, degli autobus, in pratica vuoti, di qualche auto o qualche giovane in moto che consegnava le pizze a domicilio.

Accanto al supermercato, aperto ed illuminato, gli avvisi di chiusura fino a nuovo avviso all’ingresso di luoghi mitici come l’Automobile Club di Monaco, l’assenza della musica che la sera a Monaco dai locali si spande nelle strade, mostravano che la “risposta” al coronavirus ha già preso avvio.

Coronavirus, da Mezzanotte anche nel Principato di Monaco il Confinamento nella Propria Casa
Principato di Monaco: la Coda lunedì 16 marzo 2020 al supermercato Carrefour di Fontvieille, prima dell’ annuncio dei provvedimenti determinati dall’emergenza coronavirus;Ft©GF

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)