Essere Protagonisti delle Proprie Vacanze: Intervista a Luisa Puppo

Essere Protagonisti delle Proprie Vacanze: Intervista a Luisa Puppo

di Angela Valenti Durazzo

Turismo esperienziale, enogastronomico, naturalistico, sostenibile, responsabile, cicloturismo ecc. 

Il modo di concepire e realizzare una vacanza in Italia, come oltre confine, sta cambiando negli ultimi anni

A parlarcene è Luisa Puppo, titolare di Welcome Management (marketing & formazione alla Liguria del turismo, commercio e artigianato agroalimentare); creatrice di LiguriabyLuisa, piattaforma web in inglese per promuovere Genova e la Liguria; responsabile comunicazione di Ligucibario, marchio aziendale per l’enogastronomia http://www.ligucibario.com piattaforma on line dedicata al “made in Liguria” enogastronomico e oltre a questo nominata dal sindaco di Genova Marco Bucci l’8 marzo del 2018 Ambasciatrice di Genova nel Mondo.

Sentirsi Genovesi per un Giorno

Luisa Puppo, cosa cercano prevalentemente gli stranieri in vacanza in Italia e in Liguria?

Oltre al mare, all’arte, al relax c’è tutto un tipo di turismo interessato a vivere esperienze non necessariamente costose ma autentiche, in destinazioni non banali. Una vacanza che faccia sentire chi viaggia protagonista. Nel capoluogo ligure, per esempio, il turista aspira a diventare genovese per un giorno, parte di una Genova capitale mediterranea e del food. Il turismo esperienziale infatti “vede” chi viaggia come il protagonista intorno al quale costruire ben più che una narrazione (storytelling), ma esperienze uniche e coinvolgenti.

Il viaggiatore, dunque, vuole essere protagonista della propria vacanza; ma può spiegarci in concreto cosa è il turismo esperienziale?

É un nuovo concetto di viaggio: l’autenticità e l'”esperenzialità” possono tradursi, per esempio, nel fatto che le persone, oltre ad apprezzare l’olio extra vergine o le olive di Taggia, vogliano essere portate dove viene preparato, rendersi conto che stanno gustando un “cucchiaio” di Liguria, vivere appunto un’esperienza che faccia sentire loro la fatica di raccogliere le olive, di conoscerne il percorso produttivo di imparare a riconoscere un extra vergine di qualità. Una volta si diceva “andiamo per ristoranti”. Oggi spesso il turista non chiede solo di mangiare dell’ottimo pesto ma anche di vedere come si prepara il pesto al mortaio, come riconoscere il basilico genovese (magari visitando le serre), di ascoltare la voce di chi lo vende o lo acquista quotidianamente, di accedere ai ricettari di una volta. Aspira a vedere dal dentro le tradizioni genovesi, le autenticità storico-culturali, ad andare nelle trattorie. E poi magari si porta a casa olio, pasta, pesto ecc. tutte icone del Mediterraneo.

Il turismo enogastronomico è un fiore all’occhiello anche in Liguria?

Del turismo enogastronomico se ne parla da più di una quindicina di anni, all’inizio restava limitato ad alcuni ambiti come le cantine toscane, o le Langhe piemontesi. Oggi invece è un fenomeno assai più esteso, e anche in Liguria ha ottime potenzialità, basti pensare alla nuova vita del Mercato Orientale di Genova come polo di cultura gastronomica. Quello che l’operatore della filiera turistica allargata (dal produttore al tour operator) deve essere in grado di offrire, oltre allo spirito del luogo, è la cultura che sta intorno al cibo.

Mutano di conseguenza anche i fabbisogni formativi degli operatori?

Certamente, chi vuole fare accoglienza deve conoscere e saper trasmettere il “genius loci” del luogo in cui opera, ovvero capire e presentare lo spirito di unicità di quel luogo: ciò comporta fabbisogni formativi in termini di storytelling, lingue straniere (in primis l’inglese) e web e social media marketing.

Nella foto in alto Luisa Puppo

Guarda anche:

Trattorie e Tradizione Ligure

La Città della Lanterna Vista dai Genovesi nel Principato di Monaco

Essere Protagonisti delle Proprie Vacanze: Intervista a Luisa Puppo
Ft. Alice Pasqual

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui


Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)