Frontalieri Italiani della FAI a Monaco per un Incontro con il Ministro Gamerdinger

Frontalieri Italiani della FAI a Monaco per un Incontro con il Ministro GamerdingerNell'immagine, da sinistra: Robert Chanas, Ludmilla Raconnat Le Goff, Didier Gamerdinger, Roberto Lacchin, Maurizio Morabito e Roberto Parodi Ft©DR

I rappresentanti dell’Associazione Frontalieri Autonomi Intemeli (FAI) sono stati ricevuti ieri, martedì 1 ottobre 2019, da Didier Gamerdinger, Consigliere-Ministro degli Affari sociali e della Sanità di Monaco, in presenza di Ludmilla Raconnat le Goff, Segretario generale del dipartimento e di Robert Chanas, rappresentante delle Casse Sociali di Monaco.

L’incontro, al quale per la FAI erano presenti Roberto Lacchin, Maurizio Morabito e Roberto Parodi, ha permesso di sollevare ed approfondire diversi argomenti di interesse generale per i dipendenti italiani nel Principato residenti in Italia.

Tra questi: le procedure amministrative relative al pagamento delle pensioni, il telelavoro e l’eventuale estensione del campo di applicazione dell’accordo del 2011 che consente ai dipendenti italiani di farsi curare nel Principato.

Tematiche che interessano i molti nostri connazionali che ogni giorno da Ventimiglia e zone limitrofe passano il confine e si recano a lavorare nel Principato. I frontalieri italiani a Monaco sono infatti circa 4000.

Guarda anche:

Frontalieri Liguri della FAI Incontro nel Principato

Frontalieri Liguri a Monte Carlo: Successi e Priorità

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)