Il Natale a Monte Carlo Entra nel Vivo con l’Asta Benefica di Alberi di Action Innocence (le foto)

Asta Benefica di Alberi di Action Innocence: il Natale a Monte Carlo Entra nel VivoFt. S.Ballardini

Un’asta benefica che riscuote ogni anno grande successo quella di Action innocence di Monaco, associazione presieduta da Louisette Azzoaglio Lévy-Soussan.

Su Action Innocence Monaco leggi:

http://www.actioninnocencemonaco.com/fr/association/identite/action-innocence-monaco.html

A realizzare gli oltre 30 alberi di Natale in occasione dell’evento “Les Sapins d’Action Innocence”, lo scorso 12 dicembre 2018, nella prestigiosa sede dell’Hôtel de Paris, sono stati come nelle precedenti edizioni hotel, boutique, associazioni e firme del lusso a Monte Carlo.

All’asta diretta da Christie’s, alla presenza del Principe Alberto II, c’erano molte personalità ed ospiti eccellenti, oltre all’Ambasciatore d’Italia a Monaco Cristiano Gallo e l’Ambasciatrice di Francia Marine de Carné-Trecesson .

Asta Benefica: 12mila euro per l’albero Cartier

La sala del celebre hôtel monegasco si è dunque temporaneamente trasformata in un tourbillon di scintille e colori realizzati anche con il contributo di imprenditori e professionisti italiani nel Principato.

Attorno al grande albero della gioielleria Chopard, che adorna quest’anno la hall dell’hôtel de Paris, intitolato “Golden Star” ed impreziosito da finte pepite d’oro e ghirlande, non poteva mancare quello dai delicati toni azzurri delle Thermes Marins Monte Carlo, quello con le grandi stelle bianche (quest’anno le stelle sono il tema natalizio che accomuna gli stabilimenti della SBM) del Monte Carlo Bay Hotel & Resort, gli eleganti pacchi rossi ai piedi dell’albero del Metropole, o quello emblema del lusso di Cartier decorato con loghi della maison ed astucci rossi porta gioielli (venduto alla cifra di 12mila euro) e molti altri.

Presenti anche imprenditori e professionisti italiani

E certo non è passato inosservato fra gli addobbi natalizi più o meno sofisticati, il piccolo e prezioso “albero” di corallo della Maison Vitale, di Alberto Domenico Vitale.

La Maison Vitale 1913 è molto contenta di avere partecipato per la seconda volta consecutiva a ‘Les Sapins d’Action Innocence’ – commentano nella maison di gioielli e diamanti a Monaco – offrendo questo centro tavola ispirato alla nostra ultima collezione di gioielleria ‘Merveilles des Océans’ sviluppata in collaborazione con la Fondazione Alberto II di Monaco. Il centro tavola è costituito da una decorazione di palline natalizie dorate e pigne posto attorno ad un albero di corallo rosso naturale etico (vedi nelle foto sotto) offerto da Enzo Liverino, Presidente del «CIBJO Coral Commission», organizzazione riconosciuta che collabora con l’ONU al fine di migliorare le condizioni di lavoro e ridurre l’impatto ambientale“.

Silvana Ballardini: “felice di avere contribuito ad un’opera benefica”

Sempre ispirata alla tutela dell’ambiente e all’impegno nella difesa degli oceani, e sempre frutto dell’estro italiano, la creazione natalizia dell’azienda di arredamento Zanaboni, realizzata per l’asta benefica monegasca dai designers Tullia e Paolo Canciani.

Si intitola “Natale a Monte Carlo” e rappresenta una sorta di favola. Sotto all’albero Zanaboni vi è infatti una famiglia di orsi bianchi polari, seduti al mitico Café de Paris (la cui insegna è riprodotta) con tanto di panettone sul tavolino. Il padre orso ha sulla testa gli occhiali da sole ed il figlio porta con sé un orsetto giocattolo. 

«Dopo un lungo viaggio – spiegano i designers – i due orsi polari con i loro cuccioli si riposano al Café de Paris sperando di incontrare S.A.S. il Principe Alberto II per ringraziarlo del suo impegno per la lotta contro il riscaldamento degli oceani. La creazione è stata battuta all’asta a 10.000 euro».

E se il racconto di Natale nasconde la triste realtà del rischio di estinzione e delle molte difficoltà che tante specie animali, tra cui anche orsi e foche, si trovano ad affrontare per sopravvivere per via del riscaldamento climatico ed il conseguente scioglimento dei ghiacci, certamente l’originale Sapin de Noël e la storia degli orsetti in vacanza a Monte Carlo è  tale da infondere ottimismo.

Sempre di Tullia e Paolo Canciani è l’albero realizzato per Ferrero, ai piedi del quale, in una foresta incantata, 7 piccoli elfi (foto sotto) riempiono i sacchi con i prodotti Kinder Ferrero da inviare ai bambini di alcuni paesi del mondo quali: Principato di Monaco, Italia , Francia, Germania , Messico, Brasile e Russia. Il Sapin è stato battuto all’asta a 11mila euro.

Infine, tra gli italiani che hanno partecipato all’asta benefica vi erano anche gli alberi in metallo con i colori rossi e bianchi (quelli della bandiera di Monaco) di Silvana Ballardini.

«E’ stata una piacevolissima serata – ha spiegato quest’ultima – e sono molto felice. Dopo 6 anni che creo Sapins de Noël per Action Innocence sempre con il nome di un’azienda, quest’anno ho presentato una creazione con il mio nome. Il ricavato della vendita sarà devoluto per curare una bambina gravemente malata».

Ma oltre a questo sono oltre 68mila le persone che hanno potuto beneficiare del programma di prevenzione di Action Innocence, per la gran parte bambini.

Leggi anche:

https://monacoitaliamagazine.net/intervista-louisette-azzoaglio-levy-soussan-20-anni-segretaria-della-principessa-grace

https://monacoitaliamagazine.net/natale-a-monte-carlo-atmosfere-vip-giostre-romantiche-gallery

Ft. dell’Asta Benefica: C.Cicolella, S.Ballardini, Maison Vitale, T. e P. Canciani

 

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Guarda la Fotogallery:

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)