Monaco alla 41esima Sessione della Conferenza FAO, si Impegna Contro lo Spreco Alimentare

Monaco alla 41esima Sessione della Conferenza FAO, si Impegna Contro lo Spreco AlimentareNella foto: Isabelle Rosabrunetto con accanto Imane Louati, Capo Servizio degli affari multilaterali al Ministero marocchino dell'Agricoltura e Daniel Gustafson, Vice Direttore Generale della FAO ©DR

Una delegazione monegasca, composta Robert Fillon, Ambasciatore in Italia e Rappresentante Permanente di Monaco presso la FAO; Isabelle Rosabrunetto, Direttore Generale del Dipartimento delle relazioni Estere e della Cooperazione e da Elodie Martin, responsabile dei Programmi alla Direzione della Cooperazione Internazionale, ha partecipato alla 41esima sessione della Conferenza dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) tenutasi a Roma, presso la sede dell’Organizzazione, dal 22 al 28 giugno 2019.

Questa riunione ha visto, fra le altre cose, l’elezione a Direttore Generale di Qu Dongyu, con 108 voti, rispetto ai 71 della candidata francese Catherine Geslin-Lanéelle.

UN TERZO DEL CIBO PRODOTTO OGNI ANNO VIENE PERSO O SPRECATO

Cibo e agricoltura svolgono un ruolo fondamentale per il raggiungimento degli Obiettivi sullo Sviluppo Sostenibile. 

Fra le molte importanti tematiche affrontate a Roma vi è stata anche quella, attualissima, dello spreco alimentare.

A margine della 41esima Conferenza della FAO, infatti, la monegasca Isabelle Rosabrunetto e Daniel Gustafson, Vice Direttore Generale della FAO, in presenza dei rappresentanti del governo del Marocco (vedi foto sopra) hanno firmato un accordo di finanziamento del Progetto di supporto per la riduzione delle perdite e degli sprechi alimentari nelle filiere di datteri, mele e fichi nei sistemi di oasi del Marocco.

Questo progetto di 3 anni– si legge in una nota – ha come obiettivo principale la riduzione del 15 per cento delle perdite agricole nelle filiere di datteri, mele e fichi, nelle zone di Tata, Tinghir, Figuig et Imlchil-Amellago ed anche la gestione sostenibile delle risorse naturali di queste regioni”.

LE RACCOMANDAZIONI DI PAPA FRANCESCO AI DELEGATI

Almeno un terzo del cibo prodotto ogni anno in tutto il mondo viene perso o sprecato– si legge ancora nella nota – la questione è diventata fondamentale per l’agenda internazionale a causa dell’ impatto economico, sociale e ambientale”.

Ed il Papa Francesco stesso, sempre attento alle tematiche ambientali e legate allo sviluppo sostenibile, durante un’udienza speciale concessa ai delegati ai margini della 41ma sessione della Conferenza della FAO, ha ricordato la necessità di accrescere la consapevolezza su questo problema.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)