Longevità fa Rima con Vitalità, Intervista alla Dottoressa Anna Micheletti “occorre consapevolezza per prepararci a questa nuova età”

Longevità fa Rima con Vitalità, Intervista alla Dottoressa Anna Micheletti “occorre consapevolezza per prepararci a questa nuova età”Anna Micheletti

di Angela Valenti Durazzo

Vitality and Longevity: Know Thyself è il nome del progetto che ha sviluppato per prevenire gli effetti dell’invecchiamento. A parlare di questo argomento, che tocca Genova, città più longeva d’Europa (nel capolouogo ligure si svolge infatti, promosso dall’assessore Giancarlo Vinacci, il Silver Economy Forum, dedicato al tema dell’invecchiamento attivo e alle opportunità di investimento; sul forum leggi ) ma attualissimo anche oltre frontiera è Anna Micheletti.

Nata in Africa del Sud si è trasferita in Italia dove ha conseguito la laurea in medicina, un master in chirurgia e medicina estetica (Università di Genova), un diploma post laurea quadriennale in medicina estetica e del benessere (Istituto di Alta formazione, Roma) e la specializzazione in odontostomatologia (Università di Genova). La sua visione internazionale le ha permesso di essere nominata dal sindaco Marco Bucci, Ambasciatrice di Genova nel Mondo.

Estetica, salute, stile di vita, motivazioni si intrecciano in un percorso di vita e di “buona vita”. Anna Micheletti a quale età dobbiamo cominciare ad “affrontare” la vecchiaia?

La vecchiaia comincia presto e prima si inizia a pensarci meglio è. Per combattere le cause dell’invecchiamento sia cutaneo che generale (le radici sono le stesse) occorre anche impedire gli effetti dell’ossidazione dovuti ai radicali liberi che possono essere prodotti nel nostro corpo anche a causa di fattori quali l’eccessivo e prolungato affaticamento fisico, infezioni croniche, l’eccesso nel nostro stile di vita, esagerata esposizione al sole. Il nostro corpo combatte l’azione dannosa dei radicali liberi con strumenti potenti quale il sistema antiossidante endogeno che comprende il coenzima Q10, il glutatione e l’enzima superossidodismutasi.

Lo stress, dunque, ancora una volta sul banco degli imputati

Lo stress, gli eccessi, ovvero uno stile di vita sbagliato (anche con fumo, alcolici ecc.) determina la produzione di cortisolo, ormone capace di danneggiare alla lunga il sistema immunitario. In queste condizioni si producono quindi delle sostanze pro-infiammatorie capaci di determinare un’infiammazione silenziosa cronica, che si verifica, per esempio, quando abbiamo dolori qua e là.

Cosa fare dunque?

Yoga, tecniche di rilassamento, spettacoli, musei e concerti, per fare alcuni esempi. Questi ultimi infatti stimolano un’area del cervello detta “centro del piacere”. E’ importante anche avere e mantenere interessi ed hobby fino a tarda età. Inoltre vedere persone che si divertono e stanno bene, fa bene perché, attraverso i “neuroni specchio” ci rende contenti il vedere persone contente. Tutto questo ci fa produrre delle sostanze positive: la dopamina, la serotonina, l’oxitocina, e le endorfine, che determinano di conseguenza una maggiore soddisfazione, ed una diminuzione del cortisolo. E poi soprattutto occorre una maggiore consapevolezza che ci consenta di prepararci a questa nuova età, per arrivare in salute e in forma. Molti di noi, infatti, danno per scontata la salute e non pensano che si potrebbe fare qualcosa per rallentare l’insorgere di alcune malattie. Uno deve arrivare ad una vita longeva possibilmente privo di acciacchi.

E riguardo ai ritocchi e alla chirurgia estetica?

Sono favorevole al ricorso ragionevole alla medicina e chirurgia estetica, l’importante è che il medico valuti lo stato psicologico del paziente anche per interventi banali. Se il paziente non ha una chiara immagine di sé rincorrerà sempre qualcosa che non ha. Se invece uno si guarda allo specchio e non si piace, se ha una ruga che gli dà fastidio perché non eliminarla? Sentendosi meglio, infatti, ci si rapporta meglio e si sta meglio con gli altri. Platone sosteneva che la bellezza stimola i sensi, anche se il bello è un concetto astratto, che può variare a seconda delle epoche, dei gusti, delle culture ecc. Infine è importante per vivere a lungo imparare a volersi bene. L’amore più grande è il rispetto verso se stessi.

Potrebbe INTERESSARTI ANCHE

Nella foto la dottoressa Anna Micheletti

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)