Covid-19: Allentamento di Alcune Disposizioni Sanitarie nel Principato di Monaco

Covid-19: Allentamento di Alcune Disposizioni Sanitarie nel Principato di MonacoCovid-19: alcuni avventori seduti ai tavolini del Café de Paris, nei primi giorni dopo la riapertura del 2 giugno 2020, godono la vista della piazza del Casinò rinnovata; Ft©arvalens

Riportiamo il testo, tradotto in italiano ed in lingua originale, del comunicato diffuso oggi, venerdì 12 giugno, in materia di allentamento a partire da domani di alcune misure sanitarie attualmente in vigore a Monaco.

Nel frattempo anche ieri, giovedì 11 giugno 2020, nessun nuovo caso positivo al Covid-19 nel Principato. Il bilancio sanitario resta quindi di 99 persone contagiate in totale dal Coronavirus. I pazienti guariti sono attualmente 93. Una sola persona ricoverata, sempre ieri, all’Ospedale Princesse Grace di Monaco, niente più pazienti in terapia intensiva.

Comunicato

“Il Principato di Monaco ha iniziato gradualmente il suo processo di deconfinamento lunedì 4 maggio. Fin dal primo giorno, ogni progresso nella ripresa delle attività è stato messo in pratica solo con la garanzia di una sicurezza sanitaria sufficiente e del controllo della circolazione del virus sul territorio nazionale.

Nel frattempo, il Governo del Principe ha proposto all’insieme dei residenti e delle persone che lavorano a Monaco di sottoporsi gratuitamente ai test sierologici.

Questa campagna, che ha riscosso un successo di partecipazione (ad oggi sono state testate oltre 35.000 persone), ha permesso di realizzare un’analisi epidemiologica nel Principato, dove, nel complesso, si è evidenziato che il virus è circolato solo molto leggermente.

Sulla base di queste osservazioni e del rispetto delle norme sanitarie da parte di residenti e dipendenti il Governo, di concerto con il Consiglio Nazionale, allenterà alcune disposizioni. L’obiettivo è di incoraggiare un ritorno alla vita normale garantendo al contempo la sicurezza sanitaria.

A partire da sabato 13 giugno 2020, sarà possibile aumentare il numero di persone sedute al tavolo nei ristoranti e nei caffè. La limitazione del numero di persone al tavolo passa da 6 a 10 massimo, pur mantenendo una distanza di 50 cm tra ognuno. Viene però richiesto ai gestori dei locali di mantenere una distanza di 1,5 metri tra ogni tavolo.

Inoltre, non ci sarà più l’obbligo di prenotazione, anche se quest’ultima resta preferibile. Il Governo, è consapevole che è necessario snellire il servizio del pranzo. Si richiede comunque di prevedere un’organizzazione per regolamentare le file d’attesa se non sono evitabili.

In generale i raggruppamenti per strada potranno essere di 10 persone al posto delle 5 attuali. Le autorità sanitarie raccomandano però di mantenere sempre una distanza sanitaria di 1,5 metri. Infine, per quanto riguarda le attività culturali, è possibile far stare vicini i membri di una stessa famiglia o di un gruppo che abbia prenotato insieme o sia giunto assieme, a condizione che non superi le 10 persone.

Queste disposizioni non contravvengono all’importanza di rispettare i gesti barriera e le regole di disinfezione come il lavaggio regolare delle mani e l’uso della mascherina, consigliato anche negli spazi pubblici”.

Covid-19 : Assouplissement de certaines prescriptions sanitaires 

La Principauté de Monaco a entamé graduellement son processus de déconfinement le lundi 4 mai. Depuis le premier jour, chaque avancée dans la reprise d’activités se concrétise après avoir eu l’assurance d’une sécurité sanitaire suffisante et d’une maitrise de la circulation du virus sur le territoire national. 

Entre-temps, le Gouvernement princier a proposé à l’ensemble des résidents et des personnes qui travaillent à Monaco de se faire tester gratuitement. Cette campagne, qui connait un succès de participation (plus de 35 000 personnes ont été testées à ce jour), permet de réaliser une analyse épidémiologique de la Principauté. Il en ressort globalement que le virus n’a que très faiblement circulé à Monaco. 

Fort de ces observations et du respect des normes sanitaires par les résidents et les salariés, le Gouvernement, en concertation avec le Conseil National, entend assouplir certaines dispositions. L’objectif est d’encourager le retour à la vie normale tout en veillant à la sécurité sanitaire. 

A compter du samedi 13 juin, il sera possible d’élargir le nombre de convives attablés dans les restaurants et les cafés. La limitation du nombre de personnes à table passe de 6 à 10 maximum, tout en conservant un espacement de 50 cm entre chaque convive. Il est demandé aux gestionnaires de ces établissements de conserver une distance de 1,5 m entre chaque table. 

Par ailleurs, il n’y a plus d’obligation de réservation même si celle-ci reste à privilégier. Le Gouvernement se veut pragmatique et est conscient qu’il est nécessaire d’assouplir le service du déjeuner. Il est demandé de prévoir une organisation balisée des files d’attente si elles ne sont pas évitables. 

De manière générale, les rassemblements autorisés sur la voie publique pourront désormais compter 10 personnes contre 5 actuellement. Pour autant, les autorités sanitaires préconisent toujours de maintenir une distanciation sanitaire de 1,5 mètre. 

Enfin, en ce qui concerne les activités culturelles, il est désormais possible de placer côte à côte les membres d’une même famille ou un groupe ayant réservé ensemble ou venant ensemble pour autant qu’il n’excède pas 10 personnes. 

Ces dispositions ne contreviennent pas à l’importance de respecter les gestes barrières et les règles d’asepsie élémentaires comme le lavage régulier des mains et le port du masque qui reste vivement conseillé dans l’espace public. 

Guarda Anche:

Da Oggi Possono Alzare le Saracinesche Ristoranti, Bar, Musei Casinò nel Principato di Monaco

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)