Piano di Rilancio Ambizioso e Realistico per il Principato di Monaco

Piano di Rilancio Ambizioso e Realistico per il Principato di MonacoIl Ministro Di Stato Pierre Dartout durante la Conferenza Stampa sul rilancio nel Principato di Monaco conseguente al Covid-19; Ft©arvalens

di Angela Valenti Durazzo – Il Piano di rilancio economico del Principato di Monaco dopo la crisi globale determinata dal Covid-19, conseguenza inevitabile di un periodo difficile “nel quale però l’economia monegasca ha tenuto piuttosto bene”. Ad affermarlo sintetizzando alla stampa un rilancio, che deve essere in equilibrio tra le misure sanitarie e quelle economiche, è stato nei giorni scorsi Pierre Dartout, neo Ministro di Stato di Monaco, insieme al ministro della Sanità Didier Gamerdinger e dell’Economia e della Finanze Jean Castellini.

I settori che più hanno sofferto – ha premesso Dartout – sono quello alberghiero, quello legato agli eventi, le piccole imprese, i piccoli commerci, i taxi”, questi ultimi particolarmente toccati. 

Uno dei grafici mostrati durante la Conferenza Stampa Tenuta da Pierre Dartout sul Piano Di Rilancio nel Principato di Monaco;
Uno dei grafici mostrati durante la Conferenza Stampa di Pierre Dartout sul Piano di Rilancio nel Principato di Monaco; Ft©arvalens

“Non bisogna inoltre dimenticare – ha spiegato il Ministro di Stato – che la crisi Covid può essere un’opportunità di riflessione. Lo sviluppo del telelavoro, infatti, porta ad un’evoluzione e ad un’ accellerazione della società”. 

Importante, dunque, lo sviluppo del digitale nel Paese (LEGGI L’ARTICOLO) elemento che ne aumenta anche l’attrattività.

Il Ministro di Stato ha poi aggiunto che il piano sarà dotato di 75 milioni di euro, (5% del Bilancio annuale dello Stato).

Questa cifra di 75 milioni di euro, sottoposti al voto del Consiglio Nazionale, consentirà un piano di ripresa “ambizioso e realistico”.

4 Fondi per il Piano di Rilancio

La Conferenza Stampa ha anche evidenziato le 4 assi su cui poggia il piano elaborato dal Governo del Principe di Monaco.
– Le « Fonds Vert » Fondo Verde, destinato ad accellerare la transizione energetica (LEGGI L’ARTICOLO) voluta dal Principe Alberto II.

– Le « Fonds Bleu », Fondo Blu, destinato ad aiutare le imprese monegasche nella trasformazione digitale ed a creare un’economia digitale a Monaco. 
– Le « Fonds Blanc », Fondo Bianco, destinato a sostenere l’attività edilizia nel Principato.
– Le « Fonds Rouge et Blanc », Fondo Rosso e Bianco (i colori della bandiera monegasca) destinato a sostenere i commerci locali ed il potere d’acquisto nel Principato facendo anche proprio lo slogan: “comprare a Monaco, consumare a Monaco“.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine

Per Altri Articoli di Monaco Italia Magazine Clicca qui

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)