Il Cioccolato Diventa Arte in una Mostra a Monte Carlo

Il Cioccolato Diventa Arte in una Mostra a Monte CarloFt.Charisse Kenion

di Angela Valenti Durazzo

Il cioccolato ispira gli artisti del Comitato Nazionale Monegasco A.I.A.P. dell’Associazione Internazionale di Arti Plastiche presso l’U.N.E.S.C.O. (Comité National Monégasque de l’A.I.A.P. de l’U.N.E.S.C.O) e diventa protagonista di un’esposizione che si svolgerà dal 24 al 28 aprile 2019 con il patrocinio dell’Ambasciata Italiana a Monaco ed il sostegno del Gruppo Ferrero.

Il progetto e l’allestimento della mostra curati dai designer Tullia e Paolo Canciani, già impegnati in altre recenti esposizioni a Monaco (per la mostra I Colori del Mare nell’Arte e nel Design da Yacht GUARDA )

Il titolo dell’evento monegasco: “Il Cioccolato Cibo degli Dei; bianco, al latte, fondente il cioccolato ispira gli artisti de l’AIAP” ci presenta le opere su un alimento che, come vuole l’antica leggenda, è capace di regalare gioia e prosperità e che diventa bevanda calda sulle tavole di reali ed aristocratici europei (nel 18° secolo viene servito nella prima colazione alla corte di Maria Antonietta).

IL CIOCCOLATO, CAFFÈ E TÈ: NUOVO CAPITOLO DEL MODO DI VIVERE

Alle soglie del Seicento (Silvio Torre “Colombo, Un nuovo Mondo a Tavola” a cura di Mariarosa Schiaffino, Idea Libri, Milano 1991, pag.135) “sull’onda lunga dello zucchero ‘americano’ stanno sempre più seducentemente entrando sulla scena il cioccolato ed il caffè, mentre il tè comparirà, particolarmente in una ben determinata area britannica, a seguito dei rapporti diretti con l’Oriente aperti dalla nuova Compagnia delle Indie…e apriranno un nuovo capitolo nella storia del costume, del modo di vivere, delle abitudini quotidiane, dello stare insieme“.

Ma sarà solamente nel 19° secolo che si realizzano le prime esperienze per ottenere un cioccolato solido – si legge su una nota della mostra monegasca – la pubblicità oggi ci ricorda continuamente l’uso del cioccolato, i negozi si moltiplicano e i Maitres Chocolatiers scoprono e creano nuovi aromi e sapori, organizzando anche mostre di sculture o persino sfilate di moda” (con abiti guarniti con il cioccolato).

IL CIOCCOLATO CIBO DEGLI DEI

Ma “sono state le popolazioni Maya ad utilizzare per prime le foglie di cacao per offrirle al Dio Ek Chuah come formula propiziatoria e per assicurarsi un buon raccolto”, si legge ancora.

Durante l’originale ed “appetitoso” appuntamento artistico, che si svolgerà a l’Espace d’Art du Comité AIAP UNESCO (Quai Antoine 1er 10 – 1°piano, dalle 15 alle 19) le cioccolate della collezione Ferrero saranno presentate al pubblico nelle teche come gioielli.

Nel mese di dicembre le opere saranno esposte alla Fondazione Ferrero.

Gli artisti AIAP, associazione fondata nel 1955, coinvolti nella mostra sono: Olivia Blanchard, Christian Bonavia, Paolo Canciani, Michel Claret, Jean Francois Gaulthier, Viviane Marchioni, Daniel Menini, Moya, Marylaure Pastorelli (Segretaria Generale de l’AIAP Monaco), Marie Pierre Scarton, Bolonie Shuhaibar, Wolf Thiele, Marie-Aimée Tirole (Presidente AIAP), Silvia Venutti, Elisabeth Wessel.

Leggi anche: IL DESIGN ITALIANO AL SALONE 2018 AIAP UNESCO

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina facebook Monaco Italia Magazine


Please follow and like us:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)